Christchurch introduce una nuova normativa per il campeggio libero

Christchurch introduce una nuova normativa per il campeggio libero

Si tratta di un'informazione assolutamente indispensabile per chi quest'estate ha in programma di fare del campeggio libero nelle vicinanze di Christchurch.

Grazie alla decisione del Consiglio comunale di apportare delle modifiche alla Freedom Camping Bylaw (Ordinanza sul campeggio libero), la nuova normativa verrà applicata a Christchurch e in tutta la Penisola di Banks. Il campeggio con veicoli senza la certificazione di "autosufficienti" è vietato in tutto il distretto, ma non ci sono comunque solo cattive notizie: il campeggio con veicoli certificati "autosufficienti" è permesso nelle zone rurali senza limitazioni. Il nuovo regolamento sottolinea l'importanza di un campeggio libero sostenibile e quanto sia importante, per chi trascorre le vacanze in camper, conoscere la differenza tra veicoli "autosufficienti" e "non autosufficienti".
 
Tracey Weston, la responsabile del Consiglio per il rispetto della normativa, riferisce che i loro ispettori effettueranno controlli regolari per accertarsi che i campeggiatori rispettino le nuove norme.
 
"Gli ispettori si accerteranno che il campeggio libero nel nostro distretto sia ben gestito e sicuro, sia per i campeggiatori che per i residenti, altri visitatori e l'ambiente. Questo sottintende il controllo dei veicoli, che devono essere "autosufficienti", e il rispetto della segnaletica apposita e delle norme relative alla lunghezza del soggiorno, ove applicabili."
 
La sig.ra Weston ha comunque tenuto a ribadire che questi cambiamenti non si applicano a chi parcheggia per riposarsi o mangiare qualcosa - la normativa si applica esclusivamente al campeggio libero, in altre parole a chi intende fermarsi per la notte. In ogni caso, per le violazioni delle nuove norme sono previste sanzioni fino a 200 $, quindi vale la pena di informarsi bene se il camper a noleggio è certificato come "autosufficiente" dalla New Zealand Motor Caravan Association. Se ti interessa sapere come riuscire a noleggiare un camper certificato "autosufficiente" dai un'occhiata a questa breve guida sul campeggio libero in Nuova Zelanda.
 
E se pensi di riuscire a farla franca arrangiandoti con un adesivo fai da te, ti conviene lasciare perdere. La sig.ra Weston continua dicendo che gli ispettori del Consiglio presteranno particolare attenzione all'autenticità degli adesivi relativi alla certificazione.
 
"Ci sono stati dei casi in cui qualcuno ha tentato di falsificare gli adesivi per trasgredire le regole, ma i nostri funzionari ne sono al corrente e sanno benissimo cosa controllare."
 
La Freedom Camping Bylaw è stata introdotta dal Consiglio comunale di Christchurch l'anno scorso, definendo cinque diversi siti adatti per il campeggio libero, ma i problemi dovuti alle condizioni sanitarie non soddisfacenti e al sovraffollamento hanno portato alla loro chiusura su base permanente.
 
La cosa più importante da ricordare per un campeggio libero divertente ma responsabile (oltre al rispetto delle leggi e delle normative locali) è di accertarsi di lasciare il campeggio meglio di come l'avevi trovato.
 
L'anno prossimo è attesa una revisione completa della Freedom Camping Bylaw da parte del Consiglio comunale di Christchurch, ma nel frattempo comportarsi responsabilmente è più importante che mai.